Nel periodo di vostra permanenza, suggeriamo le visite a questi luoghi di particolare fascino.

LaTorre dei Templari - Medievale, sorge sulla piazza centrale dell'abitato; all'interno è sistemata la Mostra "Homo Sapiens et Habitat" che raccoglie reperti ritrovati nell'Agro Pontino.

L'Acropoli di "Circeii" (m. 300), a 2,5 Km dalla porta d'ingresso del paese salendo a destra: sul panoramico piazzale sono ancora visibili i resti di antiche mura poligonali, con due cortine di blocchi ben squadrati verso l'esterno.

La Grotta delle Capre, 2,5 Km a sud-ovest, seguendo la strada del Faro, poi via Grotta delle Capre: è la più nota tra le numerose grotte che si aprono alla base del Circeo.

Il Faro di Torre Cervia, 3 Km a sud-ovest per strada panoramica che, tra giardini e ville, corre alta sul mare lungo il versante meridionale del promontorio.

La Torre Paola, 7 Km a nord-ovest, all'estremità occidentale del promontorio del Circeo. Con accesso dalla litoranea di Sabaudia, è una torre di guardia eretta da Paolo III nel sec. XVI presso l'emissario del lago di Sabaudia. Nei pressi, poco più a sud, la Grotta della Maga Circe, cui si accede solo via mare.

Le Fonti di Lucullo, in località Molella, sorgenti fredde litio-magnesiche che sgorgano in una depressione boscosa all'interno di una cisterna romana. A breve distanza, all'interno di una riserva naturale integrale, è la Villa di Domiziano, complesso archeologico del sec. I a.C.

Il Parco Nazionale del Circeo ha un'estensione di 80 km². Istituito nel 1934, comprende, oltre alla foresta e al promontorio del Circeo, i laghi pontini, le dune che li inframmezzano e l'isola di Zannone (arcipelago delle Pontine). All'interno delle foreste demaniali del parco si accede solo a piedi o in bicicletta; in alcune aree di riserva integrale si entra solo previa autorizzazione.
Copyright © 2009 profilodicirce.com - Tutti i diritti riservati Privacy Policy Powered by Crizoto.com